Salerno

Salerno

mercoledì 24 febbraio 2016

Accademia Italiana Salerno firma quattro protocolli d’intesa per migliorare l’integrazione degli studenti non italofoni nelle classi curriculari e pertanto aggiornare i docenti di tutte le discipline all'insegnamento della lingua italiana come L2.


Sono quattro gli istituti che in questa prima fase hanno aderito al protocollo d’intesa fortemente voluto dalla direttrice di Accademia Italiana Dott.ssa Francesca Romana Memoli, dalla dirigente del Liceo Scientifico Statale “Da Procida”, Prof.ssa Annalaura Giannantonio, dalla dirigente del Convitto Nazionale Statale e del Liceo Statale “Regina Margherita”, Prof.ssa Virginia Loddo e infine con il dirigente Dott. Claudio Naddeo dell’Istituto di Istruzione superiore F.Trani che li vedrà, ora, collaborare per migliorare la formazione dei docenti e degli studenti iscritti.
A seguito della firma per la collaborazione si sono tenute due giornate informative dove sono state presentate le linee guida e tutte le informazioni utili per conseguire la certificazione Ditals e mettere un po’ d’ordine in vista anche della nuova classe di concorso la A23 fortemente voluta dal Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini.
A tal proposti durante l’incontro tenutosi venerdì 19 febbraio 2016 dalle ore 11.00 presso la sede del Convitto Nazionale “T.Tasso”, si è cercato di rispondere ai tanti quesiti posti in essere dal personale docente accorso numero all'evento. Presente alla giornata anche il Commissario Straordinario del Ministero dell’Istruzione, Dott. Pasquale Cuofano, che ha rivolto un significativo quanto importante appello a tutti i docenti presenti ed ha manifestato grande compiacimento riguardo questa importante sinergia fra il Convitto, il Liceo Regina Margherita e l’Accademia italiana
Cuofano, particolarmente sensibile ai temi preposti, ha ribadito ancora una volta il ruolo cardine degli educatori salernitani che si trovano a dover operare in uno dei posti più antichi per storia e tradizione e di come siano essi riferimento per i giovani.
Dopo il saluto da parte della Preside Loddo, la direttrice di Accademia Italiana Francesca Romana
Memoli, ha introdotto l’importanza del ruolo dell’insegnante di italiano come L2 e LS come profilo professionale altamente ricercato in italia e all'estero. Ha poi delineato tutte le linee di attività educative e formative per i docenti e per gli studenti previsti in questa collaborazione ad ampio spettro.
In una seconda fase tecnica,  la Dott.ssa Rachele Fortunato, capo della formazione dei decenti di Accademia Italiana ha  spiegato il valore e la spendibilità della certificazione DITALS e i requisiti e le modalità per partecipare ai corsi di formazione ed accedere agli esami di questa certificazione ufficiale
Ampio è stato il consenso da parte dei docenti e la gratificazione scaturita da questa attività di aggiornamento e orientamento svolta con i formatori dell’Accademia.
L’Accademia Italiana di Salerno è un centro di formazione, fondato nel 1997, specializzato nell’insegnamento della lingua italiana a stranieri e delle lingue straniere con docenti madrelingua altamente specializzati. La scuola rappresenta oggi una delle strutture più valide e consolidate nel Sud Italia.
Dal 2009 la scuola è focalizzata sulla formazione del personale docente di scuole di ogni ordine e grado, come sede autorizzata della certificazione ufficiale DITALS, Certificazione in Didattica dell'Italiano come Lingua Straniera, titolo rilasciato dall'Università per Stranieri di Siena che certifica la formazione del docente di Lingua Italiana come L2/LS.
L’Accademia Italiana è inoltre Centro Esami di lingue, CILS e CELI , ed è autorizzata dalle Università per Stranieri di Siena e Perugia.