Salerno

Salerno

giovedì 29 giugno 2017

L’esperienza all’Accademia Italiana di Salerno della studentessa russa Alessandra Camenscicova, 16 anni, vincitrice della Borsa di Studio nell’ambito del Programma PRIA, promosso dall’Ambasciata e Consolato d’Italia a Mosca

Questa estate ho avuto la fortuna di studiare nella bellissima e calda città di Salerno. Si trova nel
Sud Italia, a un’ora di macchina da Napoli. Questa città è perfetta per tutte le persone che vogliono
andare alla spiaggia e nuotare nel mar Tirreno dopo la scuola. Salerno non è turistica, perciò qui
non ci sono molti russi e per questo è perfetta per le persone che vogliono praticare la lingua
italiana. Inoltre, a Salerno si possono fare molte fotografie e vedere bellissimi paesaggi. Il mio
viaggio è stato davvero fantastico!


Sono stata qui con la mia mamma. Quando siamo arrivate la padrona della famiglia dove abbiamo
abitato per 2 settimane ci ha accolto molto calorosamente. Nelle altre camere vivevano anche altri
studenti. Loro erano molti gentili e amichevoli.
L’Accademia Italiana si trova a dieci minuti da casa mia. Il primo giorno abbiamo fatto un piccolo
test e poi gli insegnanti ci hanno detto in quale gruppo potevamo studiare la lingua italiana.


Le lezioni cominciano alle 9 e finiscono alle 12:30, c'è anche una pausa alle 11. In questo tempo tu
puoi mangiare al ristorante vicino all’Accademia o sedere vicino alla spiaggia.
Nella scuola ci sono molti buoni insegnanti e persone dello staff che possono dare tutte le
informazioni e i consigli su come possiamo passare il nostro tempo libero. Gli insegnanti possono
spiegare tutto quello che noi non capiamo. La mia insegnante è stata Rachele: lei è molto brava.
Ogni lezione è stata interattiva e divertente. Noi abbiamo imparato la cultura di molti paesi,
abbiamo raccontato i nostri progetti, abbiamo condiviso le nostre impressioni e questo ha unito il
nostro gruppo ancora di più. Insieme a me hanno studiato persone di diverse età. La maggior parte
degli studenti veniva dal Canada, dagli Stati Uniti e dalla Svizzera, ma c’erano anche studenti dalla
Russia, dalla Germania, dall’Austria e dalla Spagna. Nessuno si è sentito svantaggiato, tutti hanno
fatto amicizia.


Dopo le lezioni si può andare in escursione. Vicino all’Accademia Italiana c'è il castello Arechi, da
dove si può vedere un panorama magnifico. Inoltre, si può andare alla fabbrica dove fanno la
mozzarella e potete anche portarne un po' a casa. Vicino all’Accademia c'è il giardino della
Minerva, dove si trovano molte piante dal tutto il mondo. Da lì si può vedere il panorama di
Salerno. Si può anche andare in escursione a Napoli con l'Accademia. È stato tutto molto
interessante e informativo!
A Salerno ci sono due porti, da dove possiamo raggiungere le bellissime e turistiche città della
Costiera Amalfitana come Amalfi, Maiori, Minori ed altre. Ogni giorno sono andata con gli altri
studenti sulla barca ad Amalfi. Questo è un bellissimo posto, dove si possono comprare i souvenir,
fare il bagno nel mare azzurro e passare il tempo.
Per me questo viaggio è stato molto interessante ed emozionante e Salerno è la città ideale per
studiare e fare le vacanze!

Il resoconto della professoressa Rachele Fortunato – Accademia Italiana Salerno, sull’esperienza di Alessandra Camenscicova
Mi chiamo Rachele Fortunato e sono insegnante e coordinatore didattico dell'Accademia Italiana di
Salerno. In queste due settimane appena trascorse ho avuto nella mia classe Alessandra, studentessa
russa di San Pietroburgo.
Mi sono già complimentata con Alessandra perché, nonostante la sua giovane età, ha mostrato
sempre un forte interesse per le lezioni partecipandovi in modo assiduo e con una forte motivazione.
Alessandra ha interagito con tutti gli studenti della classe integrandosi perfettamente nonostante le
differenze di età e di nazionalità.
Sono molto contenta dei suoi risultati anche dopo solo due settimane e sono convinta che
continuando così raggiungerà un ottimo livello di conoscenza della lingua e della cultura italiana.
Le auguro il meglio nella vita e mi complimento con chi le ha trasmesso questa grande passione per
le lingue e l'italiano.



Guarda la video intervista realizzata alla borsista Alessandra.